22 marzo 2012. Ramallah, Palestina: Conferenza Internazionale FSM di Solidarietà con la Palestina

In allegato il manifesto

Ramallah, Palestine: WFTU International Conference in Solidarity with Palestine


The World Federation of Trade Unions is organising on the 22nd of March 2012 a wide international conference in Ramallah, Palestine in solidarity with the struggle of the Palestinian People against the aggressiveness of USA-backed Israel.
The World Federation of Trade Unions and the class-oriented trade union organisations demand the immediate recognition of the Palestinian state in the 1967 borders with East Jerusalem as its capital.


La Federazione Sindacale Mondiale organizza per il il 22 marzo 2012 una conferenza a livello internazionale a Ramallah, in Palestina, in solidarietà con la lotta del popolo palestinese contro l'aggressività degli Stati Uniti - Israele.

La WFTU e le organizzazioni sindacali di classe ad essa collegate sono da sempre al fianco del popolo palestinese nel richiedere:

·    L'immediato riconoscimento dello Stato palestinese nei confini del 1967 con Gerusalemme Est come sua capitale.

·    Il ritiro delle forze di occupazione israeliane dai territori palestinesi.

·    La fine degli insediamenti e il ritiro di tutti i coloni.

·    La demolizione dell’inaccettabile  muro di separazione

·    Il ritorno dei profughi palestinesi alle loro case.

·    La rimozione dei  posti di blocco dei palestinesi in Cisgiordania e Striscia di Gaza.

·    L'immediato rilascio di prigionieri palestinesi e di altri prigionieri politici tenuti nelle carceri israeliane

La WFTU rappresenta circa 80 milioni di lavoratori in 130 paesi; nell’ ultimo incontro, nel febbraio 2012  in Sud Africa, il suo Consiglio di Presidenza Internazionale ha ribadito gli impegni presi  al 16° congresso mondiale tenuto 10 mesi fa, dove l’intera assemblea ribadì l’impegno a fianco dei  movimenti di lotta dei popoli oppressi. In quella sede la WFTU decise di celebrare una giornata di solidarietà con il popolo palestinese in concomitanza con il congresso della General Union of Palestinian Workers (GUPW). La GUPW è tra i promotori della campagna di Boicottaggio Disinvestimento e Sanzioni contro l’economia dell’apartheid israeliano e chiama all’impegno ed alla solidarietà l’intero movimento dei lavoratori .

Un messaggio che la WFTU non avrebbe mai potuto lasciar cadere inascoltato, visto che fu tra le organizzazioni ad aderire all’appello lanciato dal sindacato sudafricano COSATU  di boicottare il regime razzista di Pretoria.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni