USB aderisce alla campagna lanciata dalla FSM di sostegno alle lotte del popolo statunitense

Nazionale -

La lotta popolare scoppiata una settimana fa negli Stati Uniti dopo l'assassinio a sangue freddo del 47enne lavoratore afroamericano George Floyd da parte della polizia di Minneapolis continua e la repressione da parte del governo e della polizia si intensifica. Centinaia di migliaia di americani sono scesi in strada per protestare contro la barbarie statale e la violenza razzista delle forze repressive.

Nonostante le proteste il governo sta intensificando le minacce alle masse e offre "più mezzi militari se i governatori e i sindaci ne hanno bisogno e non possono controllare la situazione". Ancora una volta i capitalisti e i loro governi dimostrano che la vita della gente comune non ha alcun valore.

Le organizzazioni sindacali di classe devono essere ora in prima linea nella lotta per la giustizia sociale, l'uguaglianza, contro l'oppressione dello Stato. Rispondiamo alla chiamata della FSM, ogni sindacalista che si rispetti a sostenere la lotta del popolo negli USA. Chiediamo la fine immediata della violenza della polizia. I disoccupati e i poveri devono essere sostenuti. Gli assassini degli afroamericani devono essere puniti.

Ci mobiliteremo al fianco del popolo statunitense, ricordando anche Soumaila Sacko a  due anni dal suo omicidio. Soumaila era un nostro militante, delegato, immigrato, bracciante, nero, ucciso con una fucilata alla testa da Antonio Pontoriero nell’ex fornace La Tranquilla di San Calogero, mentre cercava lamiere per costruire un riparo di fortuna destinato ad altri braccianti. Aveva un regolare permesso di soggiorno. Ma se non avesse incontrato sulla sua strada la furia omicida che considerava “roba sua” quel terreno usato dalle mafie come discarica di veleni, oggi sarebbe condannato all’invisibilità come centinaia di migliaia di braccianti, in forza dei decreti sicurezza ancora in vigore. E sarebbe in prima linea nella lotta contro lo sfruttamento dei braccianti e per la regolarizzazione degli invisibili.

Perché Soumaila era un delegato sindacale di USB, e per non lasciar cadere nel nulla la sua eredità politica e civile, l’Unione Sindacale di Base ha dato vita nella piana di Gioia Tauro allo Sportello Soumaila Sacko, attivo nella difesa dei diritti dei lavoratori.

Dagli Stati Uniti all’Italia, perché nessuno dimentichi George Floyd e Soumaila Sacko, le lotte per i diritti e la dignità e le tante altre vittime dello sfruttamento e del razzismo.

Unione Sindacale di Base

a seguire intervista a Cherrene Horazuk, Presidente dell'AFSCME 3800 di Minneapolis, USA, sull'assassinio di George Floyd e le mobilitazioni popolari in corso


https://www.youtube.com/watch?v=g-E93wc_hSc&feature=youtu.be

INTERVISTATA DA Nikos Theodorakas, PAME Federazione Sindacale Greca

Cherrene Horazuk è Presidente dell'AMERICAN Federation of State County Municipal Workers Union 3800; membro del Consiglio Direttivo del Comitato Donne FSM;

Rappresentante Nordamericana del FSM FISE (Sindacato internazionale scuola)

 

AFSCME 3800  Risoluzione per chiedere giustizia per George Floyd!

 

Questo è un altro giorno straziante in America. AFSCME 3800 è solidale con la famiglia, gli amici e i cari di George Floyd, con la comunità nera e con tutti coloro che chiedono responsabilità e giustizia alla polizia.
Giustizia per George Floyd!

 

CONSIDERANDO che il 25 maggio      2020 un poliziotto bianco di Minneapolis ha ucciso George Floyd, 46 anni, inginocchiato sul collo per otto minuti, mentre supplicava di poter respirare;

 

CONSIDERANDO che altri tre agenti di polizia hanno aiutato a trattenere George Floyd mentre veniva ucciso, o hanno sputato retorica contro il nero e la guerra alla droga, o sono rimasti a guardare e non hanno fatto nulla;

CONSIDERANDO che la comunità nera affronta ripetutamente la morte dei propri cari per mano della polizia;

CONSIDERANDO che il principio fondamentale del movimento sindacale - TOCCA uno TOCCA tutti - richiede a tutti i lavoratori di coscienza di prendere posizione a favore della giustizia;

AFSCME 3800 offre la più profonda solidarietà alla famiglia di George Floyd e all'intera comunità.

AFSCME 3800 chiede:

- l'immediato arresto e il processo di Derek Chauvin per l'omicidio di George Floyd. Chiediamo inoltre l'immediato arresto immediato e e un procedimento penale nei confronti degli agenti Thomas Lane,

  Tou Thao e J. Alexander Keung per favoreggiamento nell'omicidio di George Floyd.
- un'immediata riduzione della violenza da parte della polizia e la fine della violenza della polizia contro i manifestanti.
- un controllo immediato e continuo della comunità da parte del Dipartimento di Polizia di Minneapolis.
- una revisione approfondita delle politiche e delle pratiche di applicazione della legge da parte delle autorità federali, statali e locali, seguita da riforme concrete per garantire che a tutte le persone

  nella nostra società sia garantito un trattamento equo da parte delle forze dell'ordine e dei sistemi di giustizia penale, indipendentemente dal colore della loro pelle.
- chiede la fine del terrore razzista sistemico della polizia e dell'assassinio di neri nelle nostre comunità.

AFSCME 3800 mobiliterà i propri membri per partecipare in modo sicuro alle azioni richieste da coloro che cercano giustizia per George Floyd.

La supremazia bianca e l'oppressione devono finire!


e dichiarazione di Cliff Smith, Roofers Union Local 36 Los Angeles, sugli ultimi sviluppi negli USA, membro della FSM

 

https://www.youtube.com/watch?v=fYRW4HuXjRI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni