OGGI GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO. USB SOTTO MONTECITORIO PER DIRITTO D'ASILO E DIRITTO ALLA RESIDENZA

Roma -

Oggi, 20 giugno, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato centinaia di migranti e richiedenti asilo si sono dati appuntamento insieme all’Unione Sindacale di Base e ai Movimenti per il diritto all’abitare di Roma in piazza di Monte Citorio, dalle ore 11.30.

 

“Rivendichiamo il diritto d’asilo contro lo sperpero di risorse pubbliche che, invece di andare ai rifugiati, vengono fagocitate da un sistema di clientele e di pescecani dell’accoglienza”, spiega Aboubakar Soumahoro dell’USB.

 

“Di fronte a un forte bisogno d’asilo per la salvaguardia della propria vita e un futuro migliore – prosegue Soumahoro -  il diritto all’asilo viene sistematicamente negato in Europa attraverso il Regolamento Dublino II, che di  fatto è una negazione di quel diritto. In particolare in Italia, a causa dell’assenza di una legge organica sull’asilo che tuteli realmente rifugiati/richiedenti asilo”.

 

“Vivere nelle stazioni o nei vagoni dei treni è la risposta che dà l’Italia al diritto d’asilo e di accoglienza – denuncia il sindacalista dell’USB – e spesso l’unica risposta che rimane è quella di occupare edifici abbandonati, per riconsegnare un minimo di stabilità alla propria esistenza”.

 

“Riconoscere i diritti umani fondamentali della persona è una delle condizioni essenziali del vivere civile: senza di questi viene compromessa la stessa possibilità di tenere assieme la società”, conclude Soumahoro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni