L'USB a fianco del popolo greco e del PAME, sindacato conflittuale e di classe

Roma -

 

L’Usb a nome dei lavoratori italiani, dei precari, delle donne, degli occupanti di case, degli studenti dei migranti,dei senzalavoro esprime il suo più ampio e forte sostegno al Pame e a tutto il popolo greco per la giornata di sciopero generale del 12 novembre prossimo.


Il popolo greco sta pagando pesantemente gli effetti devastanti delle politiche dell’UE, del potere delle multinazionali e dello sfruttamento capitalista alla ricerca del massimo profitto.


Il popolo greco sta anche pagando la grave responsabilità del Governo Tsipras che non si è opposto ai vincoli della UE e ha accettato un nuovo gravissimo Memorandum imposto della Troika. Questo Memorandum comporta la contemporanea cancellazione dei diritti del lavoro , dei diritti sociali ma anche dei diritti democratici.


Il PAME non ha mai smesso di lottare contro queste scelte politiche.


Ha organizzato le lotte ed il conflitto in tutto il paese, si è battuto contro i licenziamenti e la chiusura di fabbriche, contro le privatizzazioni dei servizi pubblici ,dei trasporti e di tutti i beni del paese che sono patrimonio del popolo greco.


L’USB è certa di una grande riuscita del prossimo sciopero generale in Grecia.


La guida del PAME in Grecia saprà mantenere alta la mobilitazione ed il conflitto contro la UE e dovrà essere esempio per tutti i popoli dell’Europa sottoposti alle devastanti politiche dell’Unione Europea.

 

USB Ufficio Internazionale

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni