I neonazisti di Alba Dorata “organizzazione criminale”: il popolo greco festeggia il verdetto del tribunale di Atene

Nazionale -

Quindicimila manifestanti hanno salutato oggi come una enorme vittoria di popolo la decisione del Tribunale di Atene di dichiarare “organizzazione criminale” il partito neonazista di “Alba Dorata”, al termine di oltre cinque anni di un processo che vedeva sul banco degli imputati 68 dirigenti dell’organizzazione, tutti condannati ad almeno 10 anni di carcere.

La Corte ha dichiarato sette dei 18 ex parlamentari del partito, incluso il leader Nikos Michaloliakos, colpevoli di aver guidato la banda di criminali. Gli altri undici sono stati giudicati colpevoli di aver partecipato all’organizzazione criminale.

Giorgos Roupakias, membro di Alba Dorata, è stato condannato per l’omicidio del rapper antifascista Pavlos Fyssas, assassinato a coltellate nel 2013 al Pireo, e ora rischia l’ergastolo.

USB ringrazia le lotte di tutti gli antifascisti e dei nostri fratelli del Pame, che negli ultimi anni sono stati tra i bersagli principali delle aggressioni dei neonazisti di Alba Dorata. 

Unione Sindacale di Base

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni