FSM/WFTU. Presidential Council a Lima, intervento di Leonardi (USB)

Si è svolta l'annuale riunione del Presidential Council che si è tenuto il 7/8 marzo a Lima in Perù ospitato dalla CGT Perù. Al tavolo della presidenza nella giornata dell' 8 marzo compagne del Vietnam, di Cuba, del Guatemala, della Nigeria, del Perù.

A nome dell'UNIONE SINDACALE DI BASE ITALIA voglio ringraziare CGT Perù e il segretario  Generale WFTU per avermi invitato a questa importante riunione annuale del Consiglio Mondiale. Come ormai accade da molti anni siamo immersi in una crisi sistemica del capitale che sta interessando tutto il globo e devastando principalmente i paesi del sud dell'Europa.

 

In Italia la disoccupazione ha raggiunto il 12% e la disoccupazione giovanile supera il 38%.queste percentuali che possono sembrare normali in altri paesi e continenti, riguardano però la "fortezza imperialista europea" e raccontano molto bene la profondità della crisi.

 

Come sapete In Italia si sono tenute recentemente le elezioni del Parlamento e si è manifestata una importante ed inattesa novità cioè il fatto che un movimento appena nato, che per la prima volta partecipava a delle elezioni politiche,e' divenuta la prima forza politica con oltre il 25% dei voti, raccogliendo circa 8 milioni e 500 mila voti. Il risultato elettorale e' dovuto, oltre che alla richiesta di ricambio della classe politica interna, anche ad una forma di rifiuto delle politiche di austerità portate avanti per oltre un anno dal precedente governo tecnico,  espressione dell' Unione Europea e della Banca Centrale Europea. Immediatamente le borghesie dominanti europee hanno ripreso ad attaccare il nostro paese attraverso la speculazione finanziaria e a minacciare provvedimenti molto simili a quelli assunti dalla Troika e che hanno già messo in ginocchio la Grecia, il Portogallo , la Spagna e che presto devasteranno Cipro per risanare i conti del sistema bancario.

 

Si profila quindi un periodo in cui l'Italia sarà messa sotto attacco per impedire che questa posizione che ha trovato un enorme consenso in italia divenga predominante in Europa e contagi altri paesi.

 

Una tale situazione ci impone sempre di più di mantenere e rafforzare i legami internazionali che, grazie alla WFTU, abbiamo realizzato in questi ultimi anni a livello mondiale ma in particolare a livello europeo. Come deciso nel precedente Consiglio Presidenziale che si e' tenuto a Johannesburg, il 3 Ottobre abbiamo ospitato una conferenza internazionale a Roma organizzata con la collaborazione della UIS AGRO e anche abbiamo organizzato una manifestazione presso la FAO cui hanno dato un grande contributo i compagni del PAME di Grecia.

 

Il rafforzamento degli uffici regionali, il funzionamento delle TUI sono i presupposti indispensabili della nostra capacita di organizzare la resistenza e il contrattacco.

 

Nel nostro Congresso nazionale che si terrà il prossimo giugno e che riunirà oltre 450 delegati provenienti da tutto il paese e da tutte le categorie, discuteremo, oltre che della situazione interna e di come riorganizzarci per affrontare la crisi, anche dell'apporto che potremo dare alla Federazione Sindacale Mondiale. Il nostro auspicio e' quello di poter annunciare un nostro maggior  impegno sia sul piano dell'Ufficio regionale europeo che di alcune TUI.

 

In conclusione USB, se siete d'accordo, si offre di ospitare il prossimo Presidential Council 2014 in Italia a Roma. Per noi sarebbe un onore grandissimo ed un'occasione per rafforzare i legami internazionali con la Wftu.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni