DICHIARAZIONE DELLA FEDERAZIONE SINDACALE MONDIALE SULLA PANDEMIA DI CORONAVIRUS

Nazionale -


*NESSUN LAVORATORE DEVE PERDERE IL LAVORO!*

La Federazione Sindacale Mondiale, a nome dei suoi 100 milioni di membri, esprime il suo sostegno ai lavoratori di tutto il mondo, che si trovano a dover affrontare conseguenze sulla loro salute e rischi sui loro diritti lavorativi, a causa dell'epidemia da Coronavirus che ora registra un gran numero di casi e di decessi.

Esortiamo i governi ad adottare immediatamente tutte le misure necessarie per garantire la vita e la salute dei lavoratori, nonché la tutela dei loro diritti del lavoro.

La nostra grande famiglia sindacale di classe sottolinea l'eroico contributo degli operatori sanitari e degli scienziati, all'interno degli ospedali e di altri servizi, che si sforzano di proteggere la vita dei lavoratori e di tutte le persone in condizioni estenuanti e all interno di sistemi sanitari poveri e inadeguati.

Stiamo scoprendo le enormi lacune nei sistemi sanitari a causa delle politiche di sottofinanziamento e di commercializzazione degli Stati, che non considerano la sanità e la prevenzione come un diritto globale, ma come una merce che genera profitti immensi per le industrie sanitarie e farmaceutiche.

Le misere e persino inesistenti strutture sanitarie nei paesi africani, asiatici e latinoamericani espongono i lavoratori a una grave minaccia a causa della pandemia.

I lavoratori non devono pagare gli effetti dell'epidemia da Coronavirus sull'economia globale, con misure come i licenziamenti in settori come il turismo, il lavoro da casa e orari di lavoro ancora più flessibili.

 Noi chiediamo:

1.Assunzione a tempo indeterminato di personale medico e infermieristico e la creazione di nuove strutture sanitarie pubbliche.

2.Tutti i servizi pubblici devono essere completamente attrezzati con il materiale necessario per la disinfezione e la protezione, fornito gratuitamente dallo Stato alla popolazione.

  3.Ulteriori giorni liberi dal lavoro con retribuzione completa e assicurazione devono essere garantiti  a:

* Lavoratori malati.
* Lavoratori che sono costretti ad astenersi dal lavoro a causa di
   misure preventive di emergenza.
* Coloro che sono chiamati a prendersi cura di un bambino malato o di
   un membro anziano della loro famiglia o coloro che devono       
  rimanere con i loro figli a casa, a causa della chiusura preventiva
  di scuole e asili.
* Misure di protezione sostanziali e adeguate in tutti i luoghi di lavoro.
* Il profitto delle multinazionali e dei monopoli contro gli strati
   popolari deve essere schiacciato.

Nell'era del rapido sviluppo e progresso tecnologico, ci sono tutte le possibilità scientifiche e produttive per affrontare e proteggere efficacemente i popoli dalle epidemie.

I lavoratori e gli strati popolari soffrono invece delle conseguenze del barbaro sistema capitalistico, e sono esposti a rischi contro la loro stessa vita e la sopravvivenza delle loro famiglie.

Chiediamo che tutti gli Stati, i governi e le organizzazioni internazionali assumano senza indugio misure complete e sostanziali per la prevenzione e la protezione della salute e della vita dei lavoratori e dei popoli, così come per la protezione dei loro diritti lavorativi per effetto delle misure annunciate.

 IL SEGRETARIATO

/12 mar 2020/

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati