Argentina: a Rosario Carrefour risponde con i licenziamenti alla legge sul riposo domenicale e festivo

Roma -

Con il mese di luglio, a Rosario in Argentina, è entrata in vigore a la nuova legge sul lavoro domenicale e festivo che impone la chiusura alle multinazionali del commercio.

 

La rappresaglia non si fa attendere: Carrefour licenzia cinquantotto tra lavoratori e sindacalisti dei cinque rami dei supermercati Carrefour della Regione. La multinazionale rifiuta l'attuazione della legge sul riposo domenicale e festivo, frutto della battaglia di tanti lavoratori, e ha già inviato i telegrammi di licenziamento agli attivisti che erano stati in prima linea per il riconoscimento del sacrosanto diritto.

 

I lavoratori sono pronti a riprendere le lotte per il diritto conquistato e contro l'arroganza di questa multinazionale. L'USB esprime sostegno e solidarietà all'Associazione dei dipendenti del Commercio di Rosario e alle lavoratrici e i lavoratori colpiti da questi inaccettabili licenziamenti discriminatori e ritorsivi.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni