Adesione USB alla Campagna BDS

Il Consiglio Nazionale Confederale USB riunito a Tivoli (Roma) il 29 maggio 2016
su proposta del Dipartimento Internazionale e facendo proprio l'appello lanciato dalla Conferenza Internazionale di solidarietà con la Palestina tenutasi a Ramahall promossa dal WFTU e dal GUPW decide, in solidarietà con il popolo e i lavoratori Palestinesi, di dare la formale adesione dell'USB alla campagna internazionale
BDS - Boicottaggio Disinvestimento Sanzioni, nei confronti dello Stato di Israele.
Il Consiglio nazionale USB, convinto che una tale campagna possa avere effetti rilevanti sul piano internazionale perché aumenti la pressione democratica per fermare i crimini commessi dallo Stato Israeliano nei confronti del popolo Palestinese, analogamente ai successi ottenuti dalla campagna BDS nei confronti del regime Sudafricano dell'apartheid, invita tutte le proprie strutture e tutti i propri aderenti a sostenerla a partire dal boicottaggio della multinazionale Hewlett Packard che fornisce allo Stato Israeliano strumenti di controllo e vessazione ai check point e nelle carceri
Israeliane.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni