Beirut: la mano è del DAESH ma la regia è imperialista.

Roma -

L’Unione Sindacale di Base esprime la sua solidarietà ai popoli libanese e palestinese colpiti dal criminale attentato rivendicato dai terroristi del DAESH (ISIS).

Colpire i quartieri popolari a sud di Beirut, in prossimità di Burj Barajne, lo storico campo profughi palestinese è un chiaro biglietto da visita .

Quest’attentato ha preso di mira il popolo libanese e palestinese nell’espressione della loro resistenza ai piani di destabilizzazione regionale, fomentati dalle petro-monarchie del Golfo, da Israele, USA e UE, che attraverso la guerra e il terrorismo mirano a spartirsi terre e risorse economiche .

La dirigenza dell’USB in nome dei suoi iscritti e militanti rinnova i sensi della sua amicizia e solidarietà ai popoli  e alle resistenze libanese e palestinese.

 

Ufficio Internazionale